Fisioterapia Savinese | Osteopatia pediatrica
50368
page,page-id-50368,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,tactile-ver-1.9,smooth_scroll,fade_push_text_right,transparent_content,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Osteopatia pediatrica

L’osteopatia per neonati e bambini è un approccio terapeutico che serve ad alleviare le disfunzioni che possono essere avvenute durante la vita intrauterina, la nascita, sia nella fase del parto che in quella del travaglio. Alcune compressioni possono riassestarsi spontaneamente dopo il parto, quando il bambino inizia a poppare, piangere, sbadigliare, ma questo processo di “demodellamento” può non avvenire autonomamente, soprattutto se il parto è stato difficoltoso.
Quali sintomi tratta l’osteopatia pediatrica nei neonati:

 

  • disagio mentre il neonato è steso supino;
  • eccessiva produzione di muco;
  • testa piatta o con una strana forma;
  • torcicollo miogeno;
  • difficoltà a prendere il latte dal seno o in generale a nutrirsi;
  • coliche, reflusso gastroesofageo, rigurgiti;
  • pianto eccessivo;
  • iperattività del neonato;

Quali sintomi tratta l’osteopatia pediatrica nei bambini:

 

  • problemi sinusali;
  • otiti ricorrenti;
  • disturbi del sonno;
  • ritardo dello sviluppo psico-motorio;
  • ritardo nella parola;
  • problemi di apprendimento;
  • asma o allergie;
  • problemi otorinolaringoiatrici;
  • mal di testa;
  • problemi posturali;
  • dolori associati alla crescita;
  • occlusioni dentali errate;
  • scoliosi.

 

L’osteopata individua le aree in disfunzione e con manipolazioni e manovre specifiche molto leggere stimola la naturale tendenza del corpo verso l’autoguarigione e facilita il rilascio di tensioni e stress. Le reazioni di neonati e bambini al trattamento possono essere diverse.
Spesso le sedute rendono i piccoli pazienti molto rilassati, alcuni però possono avere manifestazioni di particolare energia, oppure possono liberare le loro emozioni attraverso il pianto, ma le manipolazioni non fanno alcun male, esercitano una pressione lieve che può essere paragonata al peso di una moneta sul corpo del bambino.
Raramente il bambino può apparire disorientato,e quando avviene ciò indica semplicemente che il trattamento ha bisogno di tempo per fare effetto. In ogni caso generalmente la terapia favorisce un buon riposo notturno.
Generalmente pochi trattamenti sono sufficienti, anche se questo varia molto in base al tipo di disfunzione e all’età del bambino. In generale più un problema viene trascurato più complessi saranno gli adattamenti del corpo e quindi più difficile e lungo il processo di ripristino dello stato di benessere.

Nel 2002 l’osteopatia è stata riconosciuta dall’OMS tra le medicine non convenzionali per il suo supporto al mantenimento della salute psicofisica dell’individuo, in Italia non è ancora riconosciuta dal Servizio Sanitario Nazionale ed è quindi una prestazione della quale si può usufruire solo a pagamento.
L’osteopata non è un medico, non fa diagnosi medica, non può proporre una terapia di tipo farmacologico. Prima di far sottoporre tuo figlio a qualsiasi forma di manipolazione, informati riguardo l’osteopata al quale ti vorresti rivolgere, chiedi consiglio al pediatra o rivolgiti ad un osteopata referenziato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X